La polizza vita mista

Cos’è una polizza vita mista e quali sono le differenze rispetto ad altri tipi di assicurazioni sulla vita come la polizza vita caso vita o caso morte? Quali sono le sue caratteristiche principali?

Cosa si intende per polizza vita mista

L’assicurazione sulla vita mista è un tipo di polizza vita che si contraddistingue per la peculiarità di unire le caratteristiche di polizze vita diverse.

Potrebbe essere definita come l’unione di una polizza caso vita e di una polizza caso morte, in quanto il premio assicurativo viene corrisposto al beneficiario nel caso sia ancora in vita alla scadenza del contratto sottoscritto (come nelle polizze vita) o viene riconosciuto ai beneficiari in caso di decesso del sottoscrittore, come avviene con la polizza caso morte.

In questo senso si può affermare che le polizze vita miste rappresentino una copertura completa dal punto di vista degli eventi vita/morte; nel primo caso la polizza costituisce un investimento, mentre ne secondo assicura una rendita o un capitale ai famigliari della persona scomparsa.

Oltre agli eventi descritti, questo tipo di polizza prevede talvolta anche la copertura assicurativa nel caso si verifichino eventi specifici, come ad esempio malattie, infortuni o nell’eventualità in cui il sottoscrittore diventi invalido.

Questo tipo di copertura è dipendente dalla tipologia di prodotto sottoscritto è non è necessariamente inclusa in tutte le proposte di polizza vita mista.

Calcolo preventivi on line

ASSICURAZIONE VITA
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVI GRATIS
Logo Allianz1
Con una piccola spesa crei, combinando i moduli, la tua copertura ideale
Logo Genertellife
La prima assicurazione sulla vita che oltre a proteggere i tuoi cari, protegge anche te!

Le diverse tipologie di polizza vita mista

Le assicurazioni sulla vita miste si distinguono in base a tre tipologie principali.

Le polizze miste a termine fisso

Per polizza mista a termine fisso si intende un tipo di assicurazione che prevede il pagamento del capitale versato alla scadenza del contratto.

Nel caso in cui il sottoscrittore sia in vita, egli sarà il beneficiario del capitale accumulato che diversamente sarà versato ai beneficiari designati al momento di sottoscrizione della polizza (e non quindi agli eredi, anche se aventi diritto all’eredità nei termini stabiliti dalla legge).

Solitamente questo tipo di polizza prevede il pagamento di un premio assicurativo annuo, ma possono esistere opzioni diverse a seconda dei prodotti specifici di ogni compagnia assicuratrice.

Le polizze miste con pagamento unico iniziale

Questa tipologia di assicurazione sulla vita mista prevede che la somma versata a titolo di copertura assicurativa venga restituita ai beneficiari o al sottoscrittore al termine del periodo prestabilito o in anticipo rispetto alla fine del contratto, nel caso in cui il decesso del sottoscrittore avvenga prima della scadenza della polizza assicurativa stessa.

Le polizze semimiste

Una terza tipologia di polizza vita mista è quella delle polizze semimiste. La principale differenza rispetto alle altre tipologie è la modalità di versamento del capitale da parte della compagnia. Esso infatti avviene al 50% in caso di morte del sottoscrittore, mentre la restante parte viene restituita alla conclusione temporale del contratto sottoscritto.

Come avviene la liquidazione delle assicurazioni vita miste

La liquidazione di una polizza vita mista può avvenire in due modalità, valide sia per gli eventuali beneficiari sia per il sottoscrittore.

La prima prevede il versamento dell’intero capitale maturato alla scadenza del contratto o al decesso del sottoscrittore.

La seconda modalità prevede invece il versamento di una rendita vitalizia, riconosciuta con una periodicità stabilità al momento della sottoscrizione e dipendente principalmente da due fattori: l’età del sottoscrittore al momento del termine del periodo contrattuale e l’entità dei premi versati. Ne consegue che la rendita sarà tanto maggiore quanto maggiore saranno l’età del sottoscrittore (e quindi di conseguenza minore la speranza di vita) ed il capitale versato alla compagnia assicuratrice.

Sia per quanto riguarda il versamento dell’intero capitale, sia per la rendita vitalizia, le quote dei versamenti ai beneficiari ed al titolare del contratto sono soggette alle rivalutazioni in base agli interessi ed a quanto sottoscritto in fase di stipula della polizza assicurativa.

I fattori da considerare nella sottoscrizione di una polizza vita mista

La polizza vita mista, rappresenta un ibrido tra una polizza vita vera e propria ed una forma di investimento alternativo.

Di conseguenza essa è legata alle logiche che contraddistinguono questo tipo di prodotti. Prima della sottoscrizione è consigliato (per questo come per tutti i prodotti assicurativi e finanziari), leggere attentamente le condizioni contenute nel contratto, per essere certi che soddisfino al pieno le proprie esigenze in campo assicurativo.

Questo tipo di assicurazione viene talvolta sottoscritta anche per potersi garantire una rendita finanziaria anche durante il periodo di ritiro dal lavoro, trasformandola in questo senso in una sorta di pensione integrativa.

Il calcolo dei premi da versare, come avviene anche per le altre tipologie di prodotti assicurativi, è dipendente da diversi fattori, in primis l’età del sottoscrittore e le condizioni di salute. Per questo motivo è consigliato di valutare con attenzione la convenienza di questo tipo di prodotto rispetto al proprio profilo, eventualmente chiedendo un consulto in merito alla propria compagnia assicuratrice in fase di scelta del prodotto.

Le Offerte Assicurative Cambiano Quotidianamente. Non Lasciartele Scappare!
Migliore Offerta di Oggi