Quando conviene stipulare una polizza vita

È sempre conveniente stipulare una polizza vita? Quando questa è consigliata e per quali profili di assicurato? Quale polizza vita è meglio scegliere? Scopriamolo con l’aiuto di questa scheda.

L’assicurazione sulla vita: una protezione in più

Gli eventi che la vita ci riserva sono sempre sconosciuti. Ecco perché potremmo affermare che una polizza sulla vita può essere conveniente per tutti.

Un’assicurazione sulla vita conviene perché in caso di necessità può rappresentare un valido aiuto dal punto di vista finanziario, per sé o per i propri cari, o semplicemente perché essa può diventare una rendita aggiuntiva che consentirà di mantenere uno stile di vita non troppo diverso anche una volta che terminerà la carriera lavorativa.

Più che capire se conviene o meno un’assicurazione sulla vita, ciò che bisogna valutare è quindi quale sia la polizza vita più adatta al nostro profilo assicurativo.

Una volta individuata la polizza vita che più si addice alle proprie esigenze, è sempre consigliato effettuare un preventivo e comparare tra loro i prodotti individuati, utilizzando anche un comparatore online di assicurazioni sulla vita, sempre utile in tal senso.

Vediamo ora alcuni profili di persone che potrebbero essere interessate dalle polizze vita, tenendo sempre presente che si tratta di esempi e che ogni caso va valutato singolarmente.

Calcolo preventivi online

ASSICURAZIONE VITA
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVI GRATIS
Logo Genertellife
La prima assicurazione sulla vita che oltre a proteggere i tuoi cari, protegge anche te!
Logo Allianz1
Con una piccola spesa crei, combinando i moduli, la tua copertura ideale

A chi conviene l’assicurazione sulla vita? Alcuni esempi di profili tipici di assicurato

Giovane lavoratore o lavoratrice

Nel caso di una persona giovane o giovanissima, le polizze vita più consigliate sono quelle caso vita, che permettono di ottenere una rendita aggiuntiva o di avere a disposizione un capitale alla scadenza del contratto.

A questo profilo di assicurati conviene fare un’assicurazione sulla vita in quanto l’incertezza del futuro pensionistico potrebbe condurre ad un reddito irrisorio al termine dell’attività lavorativa, con grossi rischi per il proprio stile di vita o per affrontare adeguatamente spese impreviste.

Per un giovane lavoratore questo tipo di polizza rappresenta un piano di risparmio, uno strumento sempre utile per le proprie necessità future.

Titolare di un mutuo o di un prestito

Solitamente sono gli stessi istituti di credito a consigliare ai titolari di un mutuo (> mutui e polizze vitao di un prestito importante di sottoscrivere una polizza assicurativa.

Infatti potrebbe accadere che il decesso del sottoscrittore renda il nucleo famigliare o il partner impossibilitati ad onorare il prestito concordato.

Un’assicurazione caso morte è quindi indicata, anche se per una maggiore serenità sarebbe consigliato di assicurarsi anche contro altre eventualità, come malattie, invalidità o perdita del posto di lavoro.

Adulto con un reddito stabile

Le persone adulte, con un reddito stabile e un certo quantitativo di risparmi accumulati, possono valutare di sottoscrivere le polizze unit linked o index linked, che rappresentano un vero e proprio investimento di tipo finanziario.

Il forte rischio connesso a questo tipo di assicurazioni le rende convenienti soprattutto per chi è disposto ad investire parte del proprio capitale per un periodo di tempo solitamente minore rispetto a quello delle altre tipologie di polizze vita.

Persone anziane

Le persone anziane, così come gli appartenenti al profilo precedente, potrebbero valutare di sottoscrivere una polizza long term care, che gli consenta di avere l’assistenza necessaria anche in caso di perdita dell’autosufficienza.

Famiglia o genitore con figli

Nel caso di una famiglia (o di un genitore) con figli, sono diversi i prodotti che potrebbero essere consigliati.

Oltre alla polizza caso morte, potrebbe essere utile un accantonamento di denaro che permetta ai figli di avere una somma di denaro da utilizzare per i propri progetti futuri, come l’acquisto di una casa, gli studi universitari o l’inizio di un’attività imprenditoriale.

In questo caso potrebbe essere consigliato sottoscrivere una polizza vita con una scadenza temporale prefissata, che garantisca un rendimento minimo sul quale contare per la realizzazione dei progetti futuri.

Quelli indicati sono solo alcuni esempi di profili di persone per le quali conviene stipulare una polizza vita. Tuttavia ciò non esclude che si possano prendere in considerazione anche altre tipologie di assicurazioni rispetto a quelle suggerite dai profili.

Ad esempio la polizza caso morte è fortemente indicata per chi svolge professioni rischiose, ma potrebbe essere consigliata anche ad una persona giovane che voglia proteggere i propri cari nel caso si verifichi questa eventualità. Lo stesso discorso vale ovviamente anche per le persone più mature.

Spesso si tende a considerare una polizza conveniente solo in determinati casi (ad esempio la polizza caso morte per un anziano), ma ciò deriva da una considerazione poco attenta del panorama delle polizze vita.

A prescindere dal tipo di prodotto assicurativo scelto, consigliamo sempre di verificare con attenzione tute le parti del contratto, incluse le clausole, le eventuali esclusioni della copertura e le penali previste per l’eventuale riscatto anticipato delle somme versate.

Concludiamo quindi ribadendo quanto affermato all’inizio: le assicurazioni sulla vita sono convenienti; l’importante è però individuare quella più conveniente per ogni singolo caso.