Le polizze index linked

Cosa sono le polizze index linked e quali sono i rischi correlati a questo tipo di prodotto assicurativo? Per quale tipo di profilo sono consigliate?

Cosa sono le polizze vita index linked

Le polizze vita index linked sono una tipologia di polizza vita che come dice il nome stesso è collegata ad un indice azionario.

Lo stretto collegamento tra la polizza e l’andamento di un indice (intendendo per indice azionario l’andamento complessivo di un gruppo di azioni, come ad esempio l’indice FTSE MIB per la Borsa di Milano o il CAC40 francese) rende questo strumento assicurativo un prodotto finanziario a tutti gli effetti, diverso quindi nella maggioranza delle sue caratteristiche dalle polizze caso vita o caso morte o dagli altri tipi di assicurazioni sulla vita.

Calcolo preventivi on line

ASSICURAZIONE VITA
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVI GRATIS
Logo Genertellife
La prima assicurazione sulla vita che oltre a proteggere i tuoi cari, protegge anche te!
Logo Allianz1
Con una piccola spesa crei, combinando i moduli, la tua copertura ideale

Cosa avviene al capitale investito in una polizza index linked?

La sottoscrizione delle polizze index linked prevede il versamento di un premio che solitamente avviene in un’unica rata.

La compagnia assicuratrice, trattenute le quote di gestione dove previste dal contratto, suddivide la quota in due prodotti finanziari distinti: un’obbligazione ed un derivato.

Il capitale rimane investito per tutta la durata della polizza nei prodotti finanziari citati. Al termine del periodo prestabilito la cifra investita viene rivalutata in base all’andamento dell’obbligazione ed al risultato del derivato.

La quota investita nell’obbligazione

La parte del capitale investito in un obbligazione segue l’andamento del valore dell’obbligazione stessa. A seconda del tipo di contratto index sottoscritto, può essere previsto il riconoscimento di una cedola, cioè un rendimento annuo.

Il rendimento di questa parte del capitale deriverà dalla differenza di valore dell’obbligazione al momento del temine del contratto (un periodo solitamente compreso tra i 4 e gli otto anni dalla sottoscrizione) rispetto al valore al momento della stipula.

La quota investita nel derivato

La quota della polizza investita in un derivato invece rappresenta una sorta di “scommessa” sull’andamento dell’indice prestabilito.

La compagnia assicuratrice prevede l’andamento dell’indice alla scadenza, ipotizzando ad esempio che il suo valore sia superiore ad un certo numero di punti (l’unità di misura con la quale si misura l’andamento degli indici azionari). Se la previsione si rivela corretta, si otterrà un guadagno, diversamente si avrà una perdita, anche pari alla quota investita.

I rischi delle polizze index linked

Come si può dedurre dalle spiegazioni sulla suddivisione del capitale, le polizze index linked sono soggette ad un rischio di investimento molto elevato, che potrebbe portare a forti guadagni ma anche a forti perdite.

Per questo motivo le polizze index non sono consigliate agli investitori che vogliono avere la certezza di un capitale garantito o un rendimento costante nel tempo. È da precisare che dopo l’intervento dell’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni che ha modificato le norme in merito, la quota capitale deve essere garantita per legge; tuttavia esiste il rischio che il contraente possa subire una forte perdita.

Prima di sottoscrivere una polizza index linked, come un qualsiasi tipo di altra polizza o di prodotto finanziario, si consiglia di prendere visione di tutte le condizioni contrattuali, eventualmente confrontando questo prodotto con altri tipi di assicurazione.